Cremonesi Consulenze per l’edilizia sostenibile.

L’attività svolta in questo ambito si è articolata su più livelli, sia in fase di progettazione del sistema energetico sia in fase di supporto alla comunicazione, fornendo tutti i contenuti e i dati per la realizzazione degli schemi del sistema energetico. Il nostro intervento è stato utile alla committenza per implementare le cvendite con nuove argomentazioni in linea con i bisogni dei futuri abitante degli edifici in costruzione.

Un quartiere ecologico dove coltivare un nuovo stile di vita.

Il primo complesso residenziale sostenibile sorgerà a Roma, tra Via Dario Niccodemi e la futura Via Ezra Pound. Un’atmosfera sofisticata e rilassante farà da cornice a questo contesto del tutto innovativo, basato sul rispetto per l’ambiente, sull’attenzione per il comfort e su una gestione ottimale dei consumi. Il complesso è formato da 23 palazzine per un totale di 1200 appartamenti ed una superficie abitabile di circa 98000 mq.

L’attenzione per l’ambiente è parte integrante di un’espansione edilizia studiata nei minimi dettagli e pensata per rispondere al meglio ai diversi stili di vita dei residenti. L’offerta di servizi per ogni abitazione, infatti, è modulata sulle specifiche esigenze del cliente: dalla rete di distribuzione generale fino al controllo autonomo della climatizzazione in ogni stanza della casa. Così la sostenibilità rappresenta un vantaggio costruito sulle esigenze del singolo, con benefici evidenti ed immediati, anche dal punto di vista economico. Basti pensare che il risparmio raggiungibile può ammontare a circa il 50% rispetto agli attuali costi di gestione di una casa. Il sistema si basa su tre livelli:

Area Residenziale: Un’oasi nel verde, dove c’è spazio anche per il risparmio L’approvvigionamento energetico del complesso Rinascimento Terzo avviene tramite due sistemi che lavorano in parallelo per la produzione di energia termica, frigorifera ed elettrica da fonti rinnovabili;

Gli Edifici: Il luogo ideale, a partire dal clima.

L’aspetto fondamentale dell’innovazione del progetto ECOEDILITY consiste nella presenza di una struttura che garantisce il contenimento energetico. Già a partire dalle murature adottate, che consentono il mantenimento della temperatura impostata all’interno dell’appartamento, applicando la tecnologia alla tradizione di un tempo: come succedeva nelle case antiche, infatti, il muro mantiene il calore e lo rilascia nelle ore notturne o quando gli impianti sono spenti. Per raggiungere questo obiettivo sono stati utilizzati materiali ad alta efficienza energetica, tali da consentire un risparmio di circa il 15% sul fabbisogno energetico generale. Le innovazioni proseguono con altri sistemi di gestione condominiale, che riguardano la produzione di energia, la produzione di acqua calda, la ventilazione e il ricambio d’aria, con particolare attenzione per il risparmio idrico che raggiunge il 30% in meno del consumo normale, grazie a sistemi di recupero delle acque piovane.

Le abitazioni: Sosteniamo una nuova idea di casa.

I sistemi messi a punto per le unità abitative contribuiscono ad una migliore qualità della vita, realizzando una nuova idea di comfort e permettendo un risparmio sostanziale su tutte le spese di gestione della casa. Il primo elemento che favorisce una riduzione dei costi è la presenza di un sistema di gestione autonomo , per azionare e controllare la climatizzazione di ogni ambiente, attraverso una gestione computerizzata della termoregolazione e attraverso un sistema di pannelli radianti a pavimento , seguendo i principi del riscaldamento ecosostenibile della casa. Il risultato è una diffusione ottimale della temperatura e una riduzione di circa il30% sulle spese tradizionali. La temperatura ideale può essere implementata nel periodo estivo da un sistema di climatizzazione ad aria mentre l’inserimento di elementi che innescano una ventilazione naturale, capace di generare un ricambio d’aria costante, garantisce l’abbattimento delle dispersioni termiche che corrisponde ad una riduzione dei consumi pari a circa il 10% ed elimina la percentuale di polveri e odori nell’aria. Inoltre l’utilizzo di rubinetterie a flusso areato garantisce il 25% di risparmio idrico e di consumo di acqua calda.

About the Author